Al momento stai visualizzando ARRIVA LA BANDA

ARRIVA LA BANDA

SCUOLA: PERCORSO AD INDIRIZZO MUSICALE

 

di Chiara Gaggioli

Gli alunni della nostra scuola hanno avuto l’opportunità di ascoltare e interagire, la scorsa primavera, con la banda Musicale di Arzachena. Giovedì 21 marzo 2019, alle ore 11:00, il gruppo bandistico “Città di Arzachena” ha letteralmente lasciato tutti a bocca aperta, entrando con gli strumenti imbracciati e suonando mentre attraversava tutto il corridoio. La banda annovera una formazione strumentistica piuttosto insolita: oltre ai soliti strumenti a fiato, tipici delle orchestre, che si spostano mentre suonano, comprende un basso elettrico, una chitarra e una batteria. Questi ultimi, normalmente, non dovrebbero essere presenti nelle normali bande proprio perché scomodi da portare in giro. Nel caso della batteria, strumento costituito da più parti smontabili, il problema viene risolto trasportando solamente il rullante, che è il tamburo centrale. Ma nel caso del basso elettrico e della chitarra, essendo quelli che scandiscono il ritmo, vengono usati solo nelle esibizioni da fermi poiché la scomodità non può essere aggirata visto che entrambi gli strumenti necessitano sia di un amplificatore per farsi sentire non solo dal pubblico ma anche dagli altri strumenti. Questi hano anche bisogno di un leggio che non possono attaccare da nessuna parte, cosa che invece fanno gli strumenti a fiato, più piccoli e maneggevoli. C’è da dire che anche i pezzi presentati dal direttore non sono stati quelli che si assegnerebbero ad una normale banda. Cosa, peraltro, molto  apprezzata da tuti gli alunni. Il direttore Nardino Giua ha presentato il complesso portando canzoni attuali e di autori moderni, iniziando dalle cover dei più famosi cantautori italiani come De Andrè, Zucchero, per proseguire con i pezzi di gruppi come i Pooh e i Queen, concludendo con Perfect, di Ed Sheeran, che è stato talmente apprezzato da indurre tutti a chiedere il bis. I musicisti della banda hanno poi accompagnato i ragazzi delle tre classi a indirizzo musicale e hanno approfondito dal punto di vista teorico delle nozioni riguardanti gli strumenti che hanno suonato. Lo scopo della visita è stato quello di far conoscere ai ragazzi una realtà musicale presente nel territorio e avvicinarli a studiare musica. Alla fine dell’esibizione se alcuni pensavano si che l’occasione fosse solo una scusa per saltare un’ora di lezione, si è tornati in classe con un bagaglio culturale appesantito e una voglia più forte di conoscere il mondo della musica in tutto il suo splendido genere.